mercoledì 14 dicembre 2011

Alle spalle del ritorno - videopoesia muta



Video: Sebastiano Adernò 
Musica: Davide Valecchi

Concepire Bellezza, dopo 20 ore di viaggio, commossi dalla Luce della propria Terra.

venerdì 9 dicembre 2011

Specchio nero



Testo: Giovanni Baldaccini 
Voce: Tancredo Giorgi 
Fotografie, elaborazioni grafiche, montaggio: Luciana Riommi 
Musica: Isaac Albeniz, Suite española, Op. 47, Leyenda eseguita da Gordon Rowland

giovedì 8 dicembre 2011

A Livia



Testo e voce: Giovanni Baldaccini
Fotografie, montaggio: Luciana Riommi 
Musica: L. van Beethoven, Sonata n. 14 Al chiaro di luna eseguita da Paul Pitman

Un'ospite straniera



Testo, fotografie, montaggio: Luciana Riommi
Musica: A. Vivaldi, Allegro dal concerto in Fa minore L'inverno eseguito dalla US Air Force Band

giovedì 17 novembre 2011

lunedì 7 novembre 2011

Ometepe



Video di Roberto Minardi e Ottavia Castellina
Voce di Rosario Minardi
Poesia "Ometepe" tratta da "note dallo sterno" di Roberto Minardi (ARCHIlibri, 2007)

mercoledì 12 ottobre 2011

mercoledì 5 ottobre 2011

sabato 1 ottobre 2011

Secolo Zero



Progetto e realizzazione di Stefano Massari 
Poesia di Milo de Angelis
Estratto realizzato da Archivio Dedalus 
dedaluspoemvideo.it

lunedì 26 settembre 2011

OGNI MATTINA



Video di Beo Peraldo
Videopoesia selezionata all'interno del concorso LA PAROLA IMMAGINATA 2008
TREVIGLIOPOESIA | Festival di poesia e video/poesia
www.trevigliopoesia.it

TEMPO SEPOLTO



Video di Puccio Chiesa
Videopoesia vincitrice del concorso LA PAROLA IMMAGINATA 2009
TREVIGLIOPOESIA | Festival di poesia e video/poesia
www.trevigliopoesia.it

SARAYEVO NIGREDO



Video di Federico Tinelli
Videopoesia vincitrice del concorso LA PAROLA IMMAGINATA 2010
TREVIGLIOPOESIA | Festival di poesia e video/poesia
www.trevigliopoesia.it

METATRITTICO STORICO-DOMESTICO



Video di Antonio Loreto
Videopoesia selezionata all'interno del concorso LA PAROLA IMMAGINATA 2008
TREVIGLIOPOESIA - Festival di poesia e video/poesia
www.trevigliopoesia.it

LUGLIO



Video di Stefano Massari
Videopoesia vincitrice del concorso LA PAROLA IMMAGINATA 2008
TREVIGLIOPOESIA | Festival di poesia e video/poesia
www.trevigliopoesia.it

martedì 19 luglio 2011

Lai lento



Testo e voce: Lello Voce
Musica: Paolo Fresu, Frank Nemola
Video: Giacomo Verde, Robert Rebotti

Il Lai Lento fa parte del più ampio progetto editoriale di poesia e multimediale:
Piccola cucina cannibale (Ed. Le Lettere 2008)

La tigre e la neve - poesia



Tratto dal film "La tigre e la neve" diretto e interpretato da Roberto Benigni.

Su su.. svelti, veloci, piano, con calma...
Poi non v'affrettate, non scrivete subito poesie d'amore, che sono le più difficili, aspettate almeno almeno un'ottantina d'anni.
Scrivetele su un altro argomento... che ne so... sul mare, il vento, un termosifone, un tram in ritardo... che non esiste una cosa più poetica di un'altra!
Avete capito?
La poesia non è fuori, è dentro... Cos'è la poesia, non chiedermelo più, guardati nello specchio, la poesia sei tu...
..e vestitele bene le poesie, cercate bene le parole... dovete sceglierle!
A volte ci vogliono otto mesi per trovare una parola!
Sceglietele...che la bellezza è cominciata quando qualcuno ha cominciato a scegliere.
Da Adamo ed Eva... lo sapete Eva quanto c'ha messo prima di scegliere la foglia di fico giusta!!!
"Come mi sta questa, come mi sta questa, come mi sta questa.." ha spogliato tutti i fichi del paradiso terrestre!
Innamoratevi, se non vi innamorate è tutto morto... morto!
Vi dovete innamorare e tutto diventa vivo, si muove tutto... dilapidate la gioia, sperperate l'allegria e siate tristi e taciturni con esuberanza!
Fate soffiare in faccia alla gente la FELICITÀ! E come si fa? ...fammi vedere gli appunti che mi sono scordato... questo è quello che dovete fare...
non sono riuscito a leggerli!
Per trasmettere la felicità, bisogna essere FELICI e per trasmettere il dolore, bisogna essere FELICI.
Siate FELICI!!!
Dovete patire, stare male, soffrire.. non abbiate paura di soffrire, tutto il mondo soffre!
E se non avete i mezzi non vi preoccupate... tanto per fare poesie una sola cosa è necessaria... tutto.
Avete capito?
E non cercate la novità... la novità è la cosa più vecchia che ci sia...
E se il verso non vi viene, da questa posizione, né da questa, ne da così, buttatevi in terra! Mettetevi così!
Ecco... ohooo... è da distesi che si vede il cielo...
guarda che bellezza...perché non mi ci sono messo prima...
I poeti non guardano, vedono.
Fatevi obbedire dalle parole... Se la parola 'muro' non vi da retta, non usatela più...per otto anni, così impara! Che è questo, bhooo non lo so!
Questa è la bellezza, come quei versi là che voglio che rimangano scritti li per sempre...
forza, cancellate tutto che dobbiamo cominciare!
La lezione è finita.
Ciao ragazzi ci vediamo mercoledì o giovedì...
Ciao arrivederci

Le labbra del prete



Testo e musica: Gianni Piras
Video: Giampiero Dore

Privé


Video e testo: Domenico Salierno
Con: Domenico Russo

"Angoscia è svegliarsi la mattina...guardarsi allo specchio... e non piacersi... essere.... grassi, troppo ricchi, troppo poveri, troppo nulla..."

Un viaggiatore disturbato dall'aumento del biglietto, si conduce nella ritirata di servizio del treno. Sui muri della Toilette ci sono numerose scritte, il viaggiatore medita, si libera, trova una spiegazione ancestrale nel suo gesto.

Brufoli


Video di Carlo Missidenti

domenica 19 giugno 2011

Lettere



Testo: "lettere" di Alda Merini
Realizzato da: www.altramusa.com

Senza contrasto


Video di Anna Olmo

Le parole non sono quasi mai in fila, succede solo nei libri. E soprattutto non esistono da sole, ma accanto ad immagini, suoni, odori. sogni.

www.annaolmo.com

Malinconia



Testo: Konstantinos Tsovolas
Musica: Aphex Twin - Nannou (Windowlicker, 1999)
Immagini: Glory at Sea - Court 13 Production, diretto da Behn Zeitlin (2008)
Voce e montaggio: Stefania Riva

dovevi essere logico, idiota!



Testo e chitarra: Max
Voce: Andrea
Riflesso: Erik
Immagini: Tony

FluidoTV: primi esperimenti di videopoesia del 1995

Lei si trucca, fuori piove


Video: Federico Galetto
Con: Chiara Ghietti
Musica: CIRC

La tensione corpo/anima induce nel soggetto una dissonanza. La percezione di un tempo vissuto differente rende asincrona l'esperienza del vivere e del viversi. Voglio fare una domanda alla quale risposta non c'è. Forse solo interpretazioni.

"Il cortometraggio è stato realizzato con lintento di evidenziare questa differente percezione tra le due tempificazioni che contemporaneamente viviamo. La scelta è di filmare unazione del quotidiano di una giornata e sviscerarla con l'approccio relativistico del pensiero. Si sono realizzate dieci scene mentre Lei si trucca, in ordine cronologico. Poi si è mischiato lordine temporale di ciascuna scena al suo interno, cambiando le tempistiche e invertendo alcuni frame, con effetti di shifting e reversing. Ciascuna scena così ottenuta viene poi ripetuta tre volte, in modo progressivo, la prima avrà più probabilità di trovarsi all'inizio del filmato, l'ultima alla fine e linearmente allo stesso modo le scene intermedie. Insomma, la densità media dell'evolversi è lineare crescente, ma avanza in modo turbolento, al fine di provare a descrivere un'azione vissuta dal corpo, con la tempistica del pensiero."

lunedì 30 maggio 2011

il mondo è vedovo



Video: Stefano Massari 
Promo video per il mondo è vedovo terza raccolta poetica di Paola Turroni, edita da CARTA|BIANCA

www.cartabianca.name

giovedì 19 maggio 2011

domenica 8 maggio 2011

L’opera racchiusa


Testi, lettura, montaggio: Federico Federici

«Se c’è un io che parla, esiste accanto a una figura (la si percepisce femminile), che partecipa di esperienze misteriose e significanti, fino alla nominazione asciutta, e immersa in una luce d’eternità, dei fenomeni dell’universo: una coscienza che abbraccia i vivi e si rivolge ai morti, nella stupefacente realtà della loro presenza assente».

dalla nota critica di Giancarlo Rossi, in “Atelier”, n. 49, 2008.

L'opera racchiusa, di Federico Federici, Collana Festival diretta da Valentino Ronchi, Lampi di stampa, Milano, 2009, ISBN 978-88-488-0799-9.

www.leserpent.wordpress.com

domenica 10 aprile 2011

[A]live Poetry - IV


Testo: Lidia Riviello
Produzione, riprese, montaggio: Meddle tv
(A.Valentino, Marko Vitale, Alessandro Dionisi)
assistenza: P. Rutigliano

[A]live Poetry è un progetto di "O" la rivista di Omero www.omero.it

domenica 3 aprile 2011

Piel

Piel


Regia: Christian Panebianco

Poesia di carne scritta sulla pelle. Il testo poetico si appiattisce sull’immagine con lo scopo di trovare una sintesi tra parola detta e vista, tra esperienza sentita e percepita a livello tattile. La scelta di non far capire il testo nasce dalla difficoltà di comprendere l’io poetico e in genere l’individuo.
Questi sono i versi:
“Se questa specie di pelle che mi divide dal mondo non fosse così sottile potrei anche sopportare il peso della tua vicinanza, il freddo dell’inverno e il mio muto destino di poeta”.

ang

ang


Regia: Christian Panebianco
Sceneggiatura: Antonio Quinci, Christian Panebianco
Interpreti: Christian Panebianco, Rosario Sorbello
Musiche: Antonio Quinci

L’uomo è analizzabile attraverso singoli stati dell’essere? Questo video parte dall’assunto che attraverso l’induzione, il particolare e l’elemento assolutizzato si può giungere ad una analisi completa dell’ io, fratto ma ugualmente compiuto in ogni microscopica sensazione.

www.elativo.com

venerdì 1 aprile 2011

mercoledì 2 febbraio 2011

Presenze d'immagine


Testi e voce: Alberto Mori
Riprese: Giuseppe Vincenzo
Montaggio: Franco Pagliarini

4 Wind



Testo soggetto e voce: Alberto Mori
Riprese: Semiolabile Cinematografica
Montaggio: GinoGinel

4 Night



Soggetto e voce: Alberto Mori
Riprese: Semiolabile Cinematografica
Montaggio: GinoGinel

4 Text


Soggetto immagini e voce: Alberto Mori
Montaggio e musica: Mauro Pamiro

4 Life


Soggetto e voce: Alberto Mori
Riprese: Puccio Chiesa
Montaggio: GinoGinel

4 Light


Ideazione testo e voce: Alberto Mori
Riprese: Puccio Chiesa
Montaggio: Gabriele Fantoni